Roma, 6 luglio 2017 COMUNICATO UFFICIALE

ROMA, 6 luglio 2017

L’Associazione Avvocatura Europea, disconosce formalmente l’invio di una serie di email inviate a far data dal 25.05.2017 e da ultima inviata il 05.07.2017 destinata ai Consigli degli Ordini degli Avvocati, dal seguente account: presidenza.aae@gmail.com, a noi non appartenente, ne mai autorizzata dal Presidente o dell’Organo Direttivo.

Contestiamo totalmente i contenuti falsi e tendenziosi, di qualsiasi comunicazione avente come contenuto la dequalificazione e l’incitamento alla cancellazione di tutti gli Abogados, in quanto come Associazione in conformità al nostro motto: “Uniti per Agire, Informare e Formare una Coscienza Giuridica Europea” ci adoperiamo per la divulgazione dei principi di diritto, senza posizioni aprioristiche e mai prevaricatore.

La veemenza di tali azioni mediatiche, così irruenti e di massa, sono lontane dal nostro modus operandi volto alla collaborazione attiva e mirato al dissolvimento dei problemi.

A fronte della prima segnalazione di maggio, avvenuta ai nostri danni, era d’obbligo evidenziare il nostro reale pensiero in merito alla Circolare N. 7-C-2017 del Consiglio Nazionale Forense del 15 maggio 2017, rendiamo oggi nota la memoria che abbiamo redatto in data 5 giugno 2016 e divulgato solo ad alcuni COA. In questo modo invitiamo pubblicamente i Presidenti dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati a prendere nota della nostra pubblica, autentica ed ufficiale riflessione.

Seguirà formale denuncia-querela contro ignoti.

Cordialità.

 

Avv. Valentina Corini

Presidente

Associazione Avvocatura Europea